Elezioni regionali: Varazze a un bivio

Elezioni regionali: Varazze al bivio
Elezioni regionali: Varazze al bivio

Elezioni Varazze – Varazze si trova in una situazione particolare. Il sindaco neo eletto (16 mesi fa) corre per un posto in Consiglio regionale. Se fosse eletto si andrebbe ad elezioni ad aprile 2021.

Una situazione molto difficile per la città che si vedrebbe costretta ad elezioni dopo poco più di 1 anno, ciò al di là del successo del sindaco che diventerebbe automaticamente incompatibile.

Non facciamo politica su PDV ma impegno civico e dunque ci fermiamo qui.

Alcune considerazioni possono essere fatte ad urne chiuse: sarebbe un vantaggio per la città? Personalmente ho dei dubbi. Non credo che un consigliere regionale neoeletto con i tempi che corrono possa portare particolari favori o “vantaggi” per la città da cui proviene. Non siamo più negli anni ’50 purtroppo o per fortuna.

Di certo, per la città ci sarebbe un periodo di “buco” con il vice sindaco chiamato a governare la città per circa 9 mesi e poi una nuova campagna elettorale comunale con tutto quello che comporta.

Sinceramente dubito che il bilancio finale PER LA CITTA’ potrà essere positivo. Spero ovviamente di sbagliarmi. D’altronde bisogna anche registrare la “promessa” del sindaco che promise ai suoi cittadini che avrebbe continuato a fare il sindaco regionali o no che fossero.

Così non è stato. Se ne prende atto. Ognuno poi farà le valutazioni che vuole.

Parliamo di “bivio” perché anche in caso di mancata elezione; il sindaco rimarrebbe a fare il sindaco ma certamente, inutile nasconderlo, con ambizioni politiche extra varazzine decisamente ridimensionate rispetto a quelle dichiarate (si parla di circa 5000 preferenze personali attese) restituendo la città in un lembo di terra che conta oggettivamente piuttosto poco. Vediamo cosa succederà….

In bocca al lupo a tutti e a…Varazze!

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*