IL FUTURO DI VARAZZE

IL FUTURO DI VARAZZE

Pensare di trasformare Varazze che è una città anagraficamente vecchia, con servizi datati e spazi ridottissimi una città del divertimento “folle” da ballo sui tavoli era ed è una follia.

Pensare di trasformare Varazze che è a 90 minuti di auto per milioni di lombardi in una città modello “Forte dei Marmi” dove tutto è preciso, organizzato e tranquillamente efficiente è un’altra follia.

Allora quel è il vero futuro di questa città?

Certamente passa da servizi moderni offerti a chi ci abita e soprattutto resiste in un centro città destinato allo spopolamento (il 56% della popolazione vive nelle frazioni): parcheggi ZTL tutto l’anno, servizi alle famiglie, case per residenti a canoni concordati, spazi di mobilità sostenibili ecc. insomma tutto quello che si fa per non fare spopolare una città.

Forse il futuro di questa città è specializzarsi in servizi moderni, parcheggi pubblici capienti e nuovi (l’operazione immensa dei parcheggi presso l’Oratorio non poteva farla il Comune?), mobilità alternativa, navette efficienti per i periodi di punta, ampliamento di zone chiuse al traffico, spostamento definitivo del mercato.

Bisognerebbe parlarne oppure ci limitiamo a vincere facile con la conversione degli alberghi rimasti e “tiriam innanz”… ?

3 Commenti

  1. Quale futuro per Varazze?
    L\’attuale sindaco non ha un progetto per la nostra città nel lungo termine. Questo ormai è evidente a tutti.
    Eppure c\’è ancora chi si accontenta di \”poche briciole\” adesso. A questi miei concittadini dico questo: non sarebbe meglio avere qualcosa che dura negli anni, una città più moderna ed efficiente per noi e per i nostri figli? Valutate bene prima di dare la vostra risposta.

  2. L’attuale sindaco fa politiche vecchie di 30 anni fa. Come può aspettarsi che prenda delle decisioni per fare di Varazze una città con servizi moderni?

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*